La Repubblica - MondoStoria

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

La Repubblica

Storia > Storia antica > Storia Romana > La Repubblica Romana

La repubblica romana nasce nel 509 a.C. con la cacciata del re Tarquinio il Superbo. Secondo la leggenda di Roma il re viene cacciato dalla rivolta dei romani, ormai stanchi del suo potere dispotico. Secondo una ricostruzione storica è, invece, il re a fuggire dopo la sconfitta dei romani contro Porsenna, re etrusco di Chiusi, che occupa la città di Roma e impone dure condizioni economiche alle famiglie aristocratiche romane. Qualunque sia il motivo d'origine, nel 509 a.C. le famiglie patrizie romane colgono l'occasione della cacciata/fuga del re per riprendersi il potere politico a loro negato da Tarquinio il Superbo. Nell'ordinamento repubblicano viene abolita del tutto la figura del re. Le principali cariche della repubblica romana diventano elettive, collegiali e a tempo. Per ogni carica pubblica vi sono almeno due magistrati con pari poteri. Le principali istituzioni della repubblica romana sono le seguenti:


Consoli : Ogni anno sono eletti due consoli a cui è affidato congiuntamente il comando dell'esercito e il potere di giudizio sui reati più gravi. I consoli possono anche convocare il senato e i comizi.

Questori :
I questori sono magistrati che si occupano prevalentemente della gestione del potere amministrativo e finanziario.

Pretori :
I pretori sono i magistrati a cui è affidato l'esercizio del potere giudiziario. In origine i pretori sono comandanti delle truppe di alcune tribù romane.

Censori :
I censori sono magistrati a cui spetta l'incarico di stilare le liste del censo. La carica di censori viene introdotta nel 446 a.C. e dura in carica 18 mesi.



Senato :
Il senato è un organo collegiale, espressione del potere politico dei patrizi, che esercita il potere di approvazione delle leggi. L'organo ha anche il potere di controllo sulla gestione economico-amministrativa, decidere la guerra o le alleanze con altri popoli.

Comizi curiati : I comizi curiati sono le assemblee popolari già presenti durante la monarchia romana.

Comizi centuriati : I comizi centuriati sono un altro organo di rappresentanza popolare mediante il quale i plebei partecipano all'elezione dei magistrati e all'esercizio degli altri poteri di approvazione delle leggi o delle decisioni pubbliche riconosciuti al popolo. La popolazione è suddivisa in 193 centurie, ognuna delle quali è rappresentata con un voto nelle decisioni collegiali.

Dittatore :
Il dittatore è una figura straordinaria prevista in casi eccezionali di grave pericolo per la città. Il dittatore sostituisce i consoli alla guida dell'esercito per rendere più reattive e immediate le decisioni di governo. Pur avendo un grande potere anche la figura del dittatore è a tempo, la carica di dittatore dura 6 mesi.

I primi due consoli della repubblica romana nel 509 a.C. sono Lucio Tarquinio Collatino e Lucio Giunio Bruto. Secondo la leggenda romana Collatino è anche il protagonista dell'evento che scatena la ribellione dei romani contro il re Tarquinio il Superbo. La moglie di Collatino si uccide dopo aver subito violenza dal figlio del re. Secondo la leggenda questo evento scatena la ribellione popolare contro il re e la nascita della repubblica romana.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu