La Nascita Della Germania Unita - MondoStoria

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

La Nascita Della Germania Unita

Storia > Storia contemporanea > L'Emergere Degli Stati-Nazione > Germania

Prussia : Il Cammino Verso l'Unificazione Nazionale della Germania
Di Tiziano Orlandi

Guglielmo I , mette in carica un ministero liberale e tenta una riforma  dell'esercito ; ma viene respinta dagli stessi liberali che indeboliti dalla loro lotta interna porta al potere il partito progressista  di Waldeck (1861) e termina con la nomina (1862) di Otto Von Bismarck , che inizia immediatamente a potenziare l'esercito ,e trasforma la vita civile  in forma militare oggi chiamata dalla storia "Militarismo Prussiano".
Otto Von Bismarck era un Junker [aristocratico minore, cioè non imparentato con la casa regnante ] prussiano di genio , convinto che la Germania Unita si sarebbe dovuta formare sotto il controllo della monarchia prussiana . Bismarck si concentrò sui suoi obiettivi a lungo termine , miranti alla costituzione di una Germania imperiale "Prussiana" , operando con una combinazione  di abili stratagemmi ,spietato opportunismo e fortuna. La guerra contro la Danimarca del 1864 fruttò lo Schleswig e preparò la strada per la guerra austro-prussiana del 1866. La stupefacente campagna  contro l'Austria , durata appena sette settimane che comportò la sconfitta dell'austria , ed il successivo Trattato di Praga pose  le basi della Germania unita : l'Hannover  , i ducati dell'Elba , e diversi altri stati minori furono annessi alla Prussia . Inoltre  fu costituita la nuova Confederazione della Germania del Nord , composta da tutti gli stati tedeschi a nord del fiume Meno e sottoposta al controllo prussiano , con Bismarck come suo Cancelliere .Solo i quattro stati tedeschi meridionali  del Baden , del Wurttemburg, della Sassonia e della Baviera conservarono una qualche reale indipendenza  politica . Ma anch'essi accettarono segretamente di riorganizzare i propri eserciti sul modello prussiano e di allearsi con la Confederazione in caso di guerra . Dopo gli eventi  del 1866  l'unica potenza rimasta che si opponeva alla Germania era la Francia  governata da Napoleone III .Otto Von Bismarck cercava  in ogni modo di portare alla guerra i due paesi ( anche contro gli stessi regnanti che la rifiutavano). La scintilla  , originò da alcuni episodi che sarebbero poi stati manipolati da Bismarck in modo da indurre la Francia a dichiarare ,fatalmente la guerra. Il pretesto fu la candidatura di Leopoldo Hohenzollern-Sigmaringen al trono di Spagna nonostante la rinuncia del principe . Napoleone III  inviò l'ambasciatore Benedetti da Guglielmo per ulteriori garanzie e Guglielmo gli concedette le garanzie  e mandò un telegramma a Bismarck per divulgare la notizia .Bismarck stravolse la notizia trasformandola in maniera offensiva verso i francesi , la stampa e l'opinione pubblica  francese senza chiedere chiarimenti del loro ambasciatore obbligarono Napoleone III alla guerra . Tutti gli stati tedeschi uniti sconfissero la francia e questo  portò nel 1871 all'incoronazione di Guglielmo I Imperatore di Germania . Bismarck rimarrà in politica fino al 1890 e si scontrerà con diversi problemi socio-economici e cattolici.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu