Hans-Jürgen von Arnim - MondoStoria

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Hans-Jürgen von Arnim

Biografie

HANS-JURGEN VON ARNIM, Dieter per gli amici, nacque a Ernsdorf, in Slesia, il 4 aprile 1889, da una famiglia aristocratica di antiche tradizioni militari. Nel 1908 si arruolò nell'esercito prussiano e l'anno successivo fu nominato sottotenente nel 1° reggimento Ulani nella fanteria della Guardia imperiale. Durante la prima guerra mondiale prestò servizio come aiutante di battaglione e comandante di compagnia, guadagnandosi le croci di ferro di prima e seconda classe e rimanendo ferito tre volte. Al termine del conflitto era in servizio presso lo stato maggiore della 4° divisione fanteria della Guardia imperiale. Fu poi selezionato fra gli ufficiali destinati a rimanere in servizio nella Reichswehr, l'esercito di soli 100 000 uomini che il trattato di pace di Versailles aveva imposto alla Repubblica di Weimar. Nel 1934 era colonnello e capo dell'ufficio comando della 22° divisione di fanteria a Brema. Allo scoppio del secondo conflitto mondiale comandava la 52° divisione fanteria con il grado di tenente generale e nel maggio del 1940 la guidò nella campagna di Francia. All'inizio dell'attacco all'URSS, l'operazione Barbarossa, il 22 giugno 1941, comandava la 17° Panzerdivision e si distinse nelle battaglie del fronte orientale, guadagnandosi la "Ritterkreuz" il 4 settembre 1941 e la promozione a generale di Corpo d'armata corazzato nel novembre successivo. Da quel momento comandò il XXXIX Panzerkorps fino a quando fu inviato in Tunisia come comandante della 5° Panzerarmee: von Arnim giunse a Tunisi la sera dell'8 dicembre 1942. Egli si era dimostrato fino a quel momento un tattico eccellente, ma in Tunisia non sembrò dimostrare grande fantasia strategica. Inoltre sapeva che era intenzione di Hitler trasferire quanto prima Rommel ad altro comando, e quindi i rapporti fra lui e Rommel non furono all'insegna della collaborazione e questo non giovò certo alla condotta delle operazioni, specialmente negli scontri del passo Kasserine tra il 14 e il 22 febbraio 1943. Quando Rommel lasciò l'Africa, ai primi di marzo del 1943, von Arnim divenne comandante del Gruppo d'armate italo-tedesche. Costretto in un perimetro difensivo sempre piu stretto, con tutte le riserve impegnate, a corto di rifornimenti e privo di supporto aereo, non fu in grado di frenare la valanga anglo-americana. Ai primi di maggio i tentativi di organizzare una nuova linea di difesa fallirono. Von Arnim riusci a evitare di farsi intrappolare nella penisola di Capo Bon e con il suo stato maggiore si trasferi sulla linea del fronte per condividere la sorte delle truppe. Alle 10:15 del 12 maggio 1943 fece avvertire il generale italiano Giovanni Messe che si apprestava a distruggere il centro trasmissioni del Gruppo d'armate. Poco dopo si arrese davanti alle truppe della 4° divisione di fanteria Indiana. Rimase internato negli Stati Uniti e in lnghilterra fino al 1947. Tornato in Germania, si ritirò a vita privata e morì nel 1971.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu