Akrai - MondoStoria

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Akrai

Siti Archeologici > Sicilia

Comune e provincia:
Palazzolo Acreide (Sr)
Tipologia:

Sito Archeologico
Utilizzo:

Sub-Colonia Greca
Civiltà:

Greca

Storia:
Akrai fu tra le prime colonie di Siracusa  fondate da parte di corinzi giunti nei territori siciliani: Akrai nei pressi di Pantalica, Casmene (avamposto militare sul monte Lauro, nel 643), Akrillai sulla strada per Gela e Kamarina, la più lontana delle colonie,nel 598 .Costruita in cima ad un colle, Akrai era difficilmente attaccabile e al tempo stesso costituiva un punto ideale per vigilare sui territori circostanti. Grazie all'importanza della sua posizione strategica, la città si sviluppò fino a raggiungere il massimo splendore sotto il regno di Gerone II (275 a.C. - 215 a.C.). Fedele a Siracusa, ebbe però vita politica, amministrativa e militare autonome, al punto che un suo esercito intercettò quello di Nicia (421 a.C.) nella Val di Noto o Valle Dell'Anapo e contribuì alla sua sconfitta . Nel 211 a.C , dopo la caduta di Siracusa, passò a far parte della provincia romana assumendo il nome latino Acre. La città passò in seguito sotto il dominio bizantino fino all'invasione araba.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu